Qualità

Al fine di garantire un prodotto sicuro e di qualità ai nostri clienti, ogni giorno un team di professionisti svolge numerosi controlli analitici, chimici, fisici, visivi su ciascuna fornitura di semola che giunge nel Pastificio Guido Ferrara e su ciascun lotto di pasta prodotto.

Solo se la materia prima ha superato con esito positivo tutti i nostri severi controlli va in lavorazione, solo se il prodotto finito soddisfa tutti i nostri requisiti e chiaramente le specifiche pattuite con i nostri clienti ne consentiamo il confezionamento, questo perché il nostro obiettivo principale è quello di garantire in maniera continua la piena soddisfazione dei nostri clienti.

Controllo Qualità - Pastificio Guido Ferrara - Nola (NA)

qualita3

SICUREZZA ALIMENTARE

Non è stato uno sforzo o un impegno maggiore certificare la nostra azienda a fronte degli standard più rigorosi della sicurezza alimentare, è stata semplicemente l’evoluzione naturale del nostro modo di lavorare nel rispetto continuo e quotidiano dei requisiti che garantiscono un prodotto sicuro in tutte le fasi della filiera di produzione: dall’acquisto della materia prima fino a quando il nostro prodotto giunge al piatto dei nostri consumatori.

Lavorare in qualità? Non un costo, ma una risorsa e, tra l’altro, è l’unico modo in cui sappiamo lavorare…

CERTIFICATI DI QUALITÀ

ifsIFS (International Food Standard)

IFS (International Food Standard)

Nato nel 2000, su ispirazione del modello britannico per la qualifica dei fornitori (BRC), lo standard IFS è stato sviluppato da un gruppo di lavoro al quale oggi partecipano le realtà più importanti del panorama distributivo tedesco e francese. Pur con alcune differenze, lo standard IFS mantiene un principio comune: soddisfare pienamente gli obblighi legislativi e proteggere il consumatore.

brcBRC (British Retail Consortium)

BRC (British Retail Consortium)

Con lo scopo di creare un riferimento comune per le valutazioni dei fornitori nasce, nel 1998, il BRC Tecnhical Standard for Retailer Branded Food Products (giunto all’edizione 6 di luglio 2011), sviluppato dal British Retail Consortium e inerente la sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti agroalimentari. Ad oggi rappresenta uno degli strumenti più validi per la valutazione dei fornitori di marca privata, ma anche un riferimento per la “best practice” nell’industria alimentare sul quale molti operatori della filiera alimentare hanno basato i loro programmi di valutazione e qualifica fornitori. Lo schema BRC si propone di aiutare i retailer a soddisfare pienamente gli obblighi legali e a proteggere il consumatore, assicurando che i fornitori di prodotti a marchio operino nel rispetto di alcuni requisiti fondamentali e di standard qualitativi ben definiti, dettagliando:
• specifiche strutturali per gli ambienti produttivi
• specifiche di prodotto e di processo
• norme comportamentali per il personale

Logo n° 4UNI 11381: 2010

UNI 11381: 2010

Il Sistema di Monitoraggio degli insetti implementato nel Pastificio Ferrara con la collaborazione di professionisti esterni specializzati in materia, è conforme alla nuova norma UNI 11381, elaborata dalla commissione tecnica agroalimentare, che specifica i metodi per progettare e realizzare sistemi di monitoraggio insetti nelle industrie alimentari.

Logo n° 3UNI EN ISO 9001: 2008

UNI EN ISO 9001: 2008

La norma specifica i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per un’organizzazione che: a) ha l’esigenza di dimostrare la propria capacità di fornire con regolarità un prodotto che soddisfi i requisiti del cliente e quelli cogenti applicabili; b) desidera accrescere la soddisfazione del cliente tramite l’applicazione efficace del sistema, compresi i processi per migliorare in continuo il sistema ed assicurare la conformità ai requisiti del cliente ed a quelli cogenti applicabili.

Logo n° 2 UNI EN ISO 22005: 2007

UNI EN ISO 22005: 2007

Il Pastificio Ferrara attua un valido sistema di rintracciabilità interno che collega il flusso delle materie acquistate con i prodotti inviati ai clienti, passando attraverso le fasi del processo di produzione mediante l’utilizzo della registrazione dei codici di lotto dei prodotti. Le modalità operative del sistema di rintracciabilità da noi adottato sono certificate a fronte della normativa europea UNI EN ISO 22005: 2007, norma che disciplina i principi generali e requisiti di base per la progettazione di sistemi di rintracciabilità e la loro attuazione.

Logo n° 1ISO 22000: 2005

ISO 22000: 2005

La sicurezza alimentare è correlata alla presenza di pericoli veicolati dagli alimenti al momento del consumo (assunzione da parte del consumatore). Poiché l’introduzione di pericoli per la sicurezza alimentare può avvenire in qualsiasi fase della filiera alimentare, è essenziale un controllo adeguato lungo la stessa; pertanto, la sicurezza alimentare è assicurata attraverso gli sforzi congiunti di tutte le parti che partecipano alla filiera alimentare.
La norma ISO 22000 specifica, in questa ottica, i requisiti per un sistema di gestione per la sicurezza alimentare che combina i seguenti elementi chiave, generalmente riconosciuti per assicurare la sicurezza alimentare lungo la filiera, fino al consumatore finale:
• Comunicazione interattiva
• Gestione del sistema
• Programmi di prerequisiti
• Principi Haccp

La norma ISO 22000 integra i principi del sistema Haccp (già sviluppato e certificato dall’azienda) e le fasi di applicazione sviluppate dalla Commissione del Codex Alimentarius. Per mezzo di requisiti soggetti a verifica ispettiva, coniuga il piano Haccp con i programmi di pre-requisiti. L’analisi dei pericoli è la chiave per un sistema efficace per la gestione della sicurezza alimentare, dato che la conduzione della stessa è utile per organizzare le conoscenze richieste per stabilire un’efficace combinazione di misure di controllo. La norma richiede che siano identificati e validati tutti i pericoli che si prevede possano ragionevolmente verificarsi nella filiera alimentare, includendo quelli che possono essere associati al tipo di processi e strutture utilizzati.

PrintCERTIFICATO BIOLOGICO

CERTIFICATO BIOLOGICO

Il Pastificio Guido Ferrara a partire da una selezione di semole ottenute da grano nazionale coltivato in agricoltura biologica ottenuto cioè con metodi di coltivazione naturale che rispettano a pieno l’ecosistema e l’ambiente, produce un prodotto BIOLOGICO certificato secondo quanto sancito dal Reg. CE 834 del 2007 e dal Reg CE 889 del 2008 e successive modifiche e integrazioni.

Comments are closed.

footcol1
footcol2